All posts by Massimo Bersan

FIAT 626 versione civile

001

Il kit Model victoria, viene proposto come mezzo usato dall’Esercito Italiano durante il secondo conflitto Mondiale, personalmente ho preferito, ispirato dai ricordi d’infanzia, realizzare la versione civile del mezzo. A questo punto vi sarete fatti l’idea che chi scrive è, come minimo, un’ottantenne con una buona memoria. Niente affatto. Faccio parte della generazione degli anni sessanta, e questi autocarri hanno viaggiato sulle strade fino agli anni settanta inoltrati, dando un contributo non indifferente alla storia e allo sviluppo dell’autotrasporto su gomma. Uno di questi era di proprietà di mio nonno. Continue reading

Autoblindo Fiat 15 Terni tipo Libia

00001

La Storia

Verso la fine della Grande Guerra, fu progettata e messa in produzione l’autoblinda, inizialmente denominata, Terni tipo Tripoli   ( dal nome dell’azienda Società Terni Stabilimenti Siderurgici ), ma con l’adozione del telaio dell’autocarro Fiat 15 ter, la denominazione finale diverrà Fiat 15 tipo Libia. Lo scopo di questo progetto, non fu rivolto per fini bellici in atto all’epoca, e, peraltro nelle fasi finali, ma espressamente per le Colonie della Libia. Infatti, dopo i primi collaudi avvenuti in Italia con il primo prototipo, il secondo venne inviato nel settore libico per ulteriori collaudi. Continue reading

FIAT SPA 38

SPA38-003

 

La Storia

Nei primi anni 30, in clima di rinnovamento parco mezzi del Regio Esercito, fu commissionato alla Fiat di progettare un nuovo modello di autocarro leggero, in sostituzione del già collaudato ma vetusto SPA 25 C/10.I prototipi furono presentati all’Ispettorato del materiale automobilistico nel 1934, e sottoposti a prove di valutazione. Promosso a tutti gli effetti, l’ autocarro venne adottato all’inizio del 1935, e messo in produzione presso I stabilimenti della SPA ( Società Piemontese Automobili ), in due versioni, il 38/R con propulsore raffreddato ad acqua, ed il 36/R, con propulsore raffreddato ad aria da 50 hp, quest’ultimo, richiesto espressamente per operazioni in zone coloniali desertiche e montane, fu costruito in numero limitato di esemplari, causa molteplici avarie. Continue reading

MBT Challenger II Versione Europea

P1020619

Il Modello della Dragon

Dopo la messa in commercio della versione desertica, Dragon, ormai affermato marchio nel mondo del modellismo alla pari della piu’ blasonata Tamiya, ha riprodotto la versione Europea. Vorrei iniziare questa volta dalla fase di verniciatura. Attualmente i carri Inglesi sono dipinti in una mimetica a due toni, “direte: bella scoperta!”.Il problema non è riprodurre la tonalità di nero, il nero, è nero; la parte difficoltosa consiste nel riprodurre la tonalità di verde. Abituati al classico verde nero come base, con lumeggiature varie schiarite con dry brush, ecc, il risultato con qualche correzione era assicurato, ma attualmente, le cose sono cambiate. Continue reading

MBT Challenger II

Challenger II in Oman

Challenger II in Oman

La Storia

Il carro Challenger 2 è il principale carro da battaglia britannico.Costruito dalla Vickers Defence Systems. La produzione risale al 1986, mentre il mezzo venne messo in linea nel 1994.Derivato direttamente dal Challenger 1, sono state fatte delle modifiche, riguardo principalmente la torretta di nuovo disegno. Anche il cannone è stato sostituito con la canna da 120 mm di nuova concezione,potendo utilizzare proiettili all’uranio impoverito, adottando inoltre una mitragliatrice tipo ” Chain gun ” rotativa da 7.62. Continue reading

MBT Challenger

chalng-1La Storia

Il carro Challenger, conosciuto come MBT Challenger, rappresenta da circa un ventennio il carro standard delle forze da combattimento Britanniche. A metà anni 70, paesi mediorientali come l’Iran, chiesero delle forniture di un carro denominato Shir, che altro non era che un Chieftain dell’ultimo modello. Contemporaneamente, lo Shir 2, era un modello totalmente nuovo, con un’innovativa corazzatura Chobham, che forniva elevata protezione contro le armi di possibile impiego, in particolare i missili con ogiva HEAT. Dopo la rinuncia da parte britannica di un progetto in cooperazione con la Germania, si sviluppò un medesimo chiamato MBT 80. A seguito di problemi finanziari seguiti da continui rinvii l’MBT 80 venne accantonato favorendo lo Shir 2, modificandolo per il teatro Europeo e denominandolo Challenger. Continue reading

Valentine

valbn1

Storia

Nel 1938 la Vickers fu invitata a partecipare al programma per il nuovo carro Matilda II, ma avendo già organizzato la produzione di un carro pesante incrociatore, l’A-10, l’invito fu rivolto alla produzione di un nuovo carro per fanteria, basato appunto su l’ A-10. La Vickers presentò regolarmente il suo progetto al ministero della guerra il 14 Febbraio 1938, giorno di San Valentino, da cui il carro prese il nome, e la produzione iniziò nel luglio 1939.Pur non suscitando grossi entusiasmi a causa di qualche lacuna, in particolare la torretta biposto, ritenuta troppo piccola per eventuali maggiorazioni di armamento, con la guerra alle porte, il carro fu messo presto in linea.Il nuovo carro denominato MK III Valentine, incorporava molti particolari dell’A-10, ma aveva una corazzatura più spessa ( da 8 a 65 mm ). Entro il 1941 il Valentine era ormai un modello collaudato tanto da divenire uno dei carri maggiormente costruito, andando a coprire un quarto dell’intera produzione Britannica, con un numero totale entro il 1944 di 8275 pezzi. Continue reading

Humber Mk II

10C’è un detto che dice: ogni lustro cambia un gusto, e direi nella situazione che mi sono trovato dopo anni di onorata militanza nell’uno trentacinque, calza a pennello. Si avvicinava impellente la data di inaugurazione delle mostre nazionali prima fra tutte quella di Lonigo in Marzo,mi trovo tra le mani un modello a metà lavorazione che nemmeno Superman riuscirebbe a finire per quella data, quindi che fare? Continue reading

Autocarretta

auto1

La Storia

Agli inizi degli anni 30, e più precisamente nel 1932, l’Ansaldo su progetto dell’Ingegner Cappa, presentò il prototipo di un autocarro leggero adatto alle specifiche presentate dal Regio Esercito riguardanti un automezzo di dimensioni e caratteristiche tali da poter sostituire il traino animale.Ne derivò l’ Autocarretta da Montagna così designata proprio per i compiti per cui era stata progettata, ma visto dopo i collaudi e i primi usi operativi, le proprie capacità e robustezza, essa la troveremo operativa su tutti teatri bellici via via evoluta e migliorata man mano che le esigenze belliche lo richiedevano. Continue reading

FIAT 15 Ter

14

Quando alla fiera di Novegro del 2001 passando davanti allo stand della Criel Model vidi la scatola di montaggio del Fiat 15 ter, presentato come novità, ci vollero due giri di padiglione per decidere l’acquisto, ma alla fine visto l’accattivante tentazione di avere il modello di un mezzo introvabile commercialmente e quindi realizzabile se non autocostruito, decisi a piè fermo che l’oggetto del desiderio doveva essere mio. E’ innegabile che i modelli Criel siano di buona fattura, ma all’apertura della scatola per visionare il contenuto, qualcosa in me è scattato per decidere di affrontare l’avventura di una auto costruzione. Continue reading